top of page
  • Immagine del redattoreRadio Leon

Erjetta Kici racconta la sua storia ai microfoni di Radio Leon

Aggiornamento: 19 dic 2023



Erjetta Kici si racconta ai microfoni di Radio Leon

Sono nata nel 1978 in Albania una famiglia di insegnanti. Mio padre , ex professore di lettere e mia madre insegnante nelle scuole elementari. Fino alle medie mi sono fermata a Kavaje , dove per quattro anni ho studiato musica. Poi sono andata a Tirana 1993 per studiare elettronica al politecnico di Tirana. Erano tempi difficili , L'Albania non si era ripresa dalla caduta della guerra civile e io ( che nel frattempo avevo studiato l'Italiano con un'insegnate privato ) appena tornavo a casa nel weekend passavo il tempo ad aiutare chi aveva bisogno nelle poste. I telefoni a casa erano pochi , quindi le poste erano piene di gente bisognose d'aiuto che volevano parlare con i figli , genitori , persone della famiglia etc.. In quel periodo ho conosciuto colui che ha fatto l'impossibile per mandare avanti i miei studi, Gianangelo Vacchetti , l'ex direttore dell'INPDAP .Mi ha trasmesso l'amore per l'Italia e il desiderio di venire a vivere in un 'altro posto. Come ti dicevo i tempi erano duri.. Il collegio dove ho vissuto era senza vetri , senza riscaldamento. Noi ci scaldavamo con un fornetto piccolo e d'inverno cucivamo le tende dietro le sbarre delle finestre per non far entrare l'aria. Decisi cosi di interrompere gli studi e all'età di 18 anni sono venuta in Italia con un visto regolare . Ma la realtà qua era diversa. Non scorderò mai il mio primo viaggio e una persona sul treno. Un donna , su una sessantina d'anni che era seduta vicino a me. Non conoscevo la stazione di Piacenza dove mi aspettavano i miei zii , quindi parlando correttamente l'Italiano chiesi alla signora: "Mi scusi , mi sa dire se Piacenza è lontana ?" Lei mi rispose :" Io vado a Torino , quando ci avviciniamo glielo dico io!" Ero stanca e mi stavo addormentando. (Il viaggio dall'Albania a Bari in traghetto era durato 8 ore e poi il treno etc...) La signora seduta vicino a me mi chiese : " Sembri stanca . Da dove vieni ?" " Sto andando a trovare i miei zii , - le risposi - vengo dall'Albania " Lei si alzò e andò a sedersi due posti più avanti. Non capì il suo gesto. In Albania aiutavo gli Italiani ( qualche volta anche l'Operazione Pelican che aveva la sede vicino casa mia ) ma quello scatto in piedi di quella donna c'è l'ho ancora presente d'avanti agli occhi. Un signore seduto nella parte opposta , sentendo tutto e vedendo la scena mi disse : " Ti dico io quando arriviamo a Piacenza. Dormi tranquilla!" Ho così imparato cosa voleva dire razzismo ,ma nel mio lungo cammino di 20 anni in Italia sono sempre stata protetta dalle persone e le famiglie che ho conosciuto e con i quali ho ancora rapporti meravigliosi

Maria , la ragazza che è diventata mia sorella in Italia , mi insegnò ad aprire FB. E quindi ho cominciato piano - piano a farmi conoscere nel mondo virtuale.

Giovanni Terzi lesse queste parole e poi presentò la mia storia su Rai Uno e poi mi scelse x il libro EROI QUOTIDIANI dove fanno parte nomi noti come Jacopo Sipari Di Pescasseroli , Silvia Funez ...etc....


Erjetta Kici ospite ai microfoni di Radio Leon martedì 19 Dicembre nel programma VITAMINA C condotto da Cecilia Pedrosa.



19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Commentaires


bottom of page